top of page
  • Immagine del redattoreBarbara Bellini

Coronarografia

La coronarografia è una procedura diagnostica che consente di visualizzare eventuali restringimenti delle coronarie, le arterie che portano il sangue al cuore, ed è di fondamentale importanza per guidare il trattamento successivo (angioplastica coronarica o intervento chirurgico di bypass aorto-coronarico).


E’ indicata nei pazienti con angina pectoris stabile (dolore al petto o mancanza di respiro da sforzo), generalmente dopo aver eseguito un test provocativo di ischemia (test da sforzo, ecostress, tomoscintigrafia miocardica, RMN-stress). Nei pazienti con plurimi fattori di rischio

cardiovascolare o con nota malattia coronarica, può essere altresì utilizzata come esame diagnostico di prima scelta.


Oltre alla patologia coronarica stabile, la coronarografia è indicata anche in caso di infarto del miocardio per individuare e trattare eventuali occlusioni coronariche acute.

L’esame utilizza i raggi X e un mezzo di contrasto iodato per visualizzare le coronarie.

Si svolge in anestesia locale utilizzando nella maggior parte dei casi un accesso arterioso radiale o un accesso femorale, attraverso il quale viene inserito un catetere con cui vengono cannulate le coronarie.


Nel caso in cui la coronarografia evidenzi coronarie normali, è possibile dimettere il paziente in giornata.



Coronaria sinistra esente da lesioni stenosanti.

8 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page